Venerdi' 15 Agosto 2003

La giornata  di sole inizia con una buona colazione anche per il fatto che oltre ai paesaggi bellissimi della regione centrale della Scozia che visiteremo fino ad arrivare al punto più estremo del nostro viaggio, la città di Nairn,a nord della Scozia , ben 200 saranno i chilometri da fare nella giornata odierna .Le strade qui non sono proprio bellissime , spesso sono strette e in alcuni casi bisogna fermasi per dare la precedenza e sempre ci sono i limiti di velocità da rispettare.
La prima meta della giornata e' il  Glamis Castle .Questo gioiello fra i romantici castelli scozzesi e' circondato da un bellissimo parco. Un viale costeggiato da secolari querce conduce al castello a forma di "L", costruito nella seconda metà del XVII secolo.Il castello appartiene alla famiglia Lyon sin dal 1372.Quì la Regina Madre trascorse gli anni dell'infanzia e sempre qui nacque nel 1930 la Principessa Margaret (sorella dell'attuale Regina).
Il castello , un edificio di 5 piani che nel corso del XVII subì numerose ristrutturazioni contiene numerose stanze magnifiche con una vasta gamma di dipinti storici, mobili, porcellane ed arazzi. Il parco comprende il Giardino Italiano,il Sentiero della Natura,e la Pineta che fu realizzata dal Conte di Strathmore nel 1870.
La nostra visita guidata all'interno del castello , naturalmente solo in inglese spiegava i vari ritratti della famiglia e l'arredamento. Tutte le stanze del castello sono visitabili... naturalmente e' vietato fotografare, ma qualche scatto sono riuscito a farlo lo stesso.
Ecco quindi di seguito alcune immagini del castello e delle sue stanze principali.

     

 

       

  .....Guardando l'orologio ci accorgiamo che la visita al castello si stava prolungando un pò troppo(non eravamo mica gli unici turisti ),decidiamo quindi di ripartire con le nostre macchine in direzione nord fino a Nairn dove troveremo da dormire.La strada che dobbiamo percorrere per raggiungere il nord taglia longitudinalmente la Scozia ed e' chiamata la regione del Tayside che confina ad est con la regione del Granpian e a nord col la famosissima regione delle Highlands, dove Inverness,bagnata dal lago di Loch Ness ne è la capitale.Ma andiamo con ordine.Tutto questo territorio è una splendida campagna di colline ondulate dove non si contano più le immense distese di erica, e i fiumi Spey e Dee rendono il percorso a volte sinuoso ma rendono il paesaggio circostante ancora più affascinante.Siamo nella zona dove si trovano numerose distillerie di whisky e non a caso la strada prende il nome di Malt whisky trail .Ne visiteremo una ad Oban.Nel nostro tratto di strada passiamo vicino alla foresta di Lochnagar, una vetta spesso coperta di neve, con la sua distilleria da visitare: la Royal Lochnagar Distillery del 1845 diventata la distilleria della Corte Reale.Attraversiamo anche una zona dove si pratica lo sci e' lo Glenshee Ski Center a 932 mt. di altezza, pochini rispetto ai nostri monti Italiani...per sciare!!
Ci avviciniamo così ad un altro castello molto importante della Scozia.E' il Balmoral Castle ;residenza ufficiale della famiglia reale. Purtroppo il castello si può visitare solo quando non vi soggiornano i reali e cioè da maggio a luglio. Noi siamo capitati proprio in un brutto giorno;non solo c'erano i reali ma anche la polizia e nono si poteva neanche avvicinarsi con la macchina. Conclusione , non ho potuto scattare neanche una foto del castello,guardate il link per avere informazioni in merito.
La strada per Nairn, è ancora lunga giudicando dalla distanza sulla cartina e anche tortuosa e spesso in pendenza.Ci muoviamo di nuovo alla svelta per guadagnare un po' di tempo sulla tabella di marcia. Raggiungiamo la cittadina di Tomintour per poi discendere fino ad un bivio ad una trentina di chilometri dalla città di  Inverness.Il problema a questo punto è cominciare ad individuare un B&B per la notte, cosa assolutamente non facile in questa zona .Ci rendiamo conto subito che la ricerca diventava  lunga anche perchè in questo periodo in Scozia c'e' molto turismo, complica anche il bel tempo dell'estate scorsa ma anche per la presenza nella zona dei famosissimi giochi delle Highlands, dove danza musica e folclore scozzese hanno un posto di primo piano.Altri elementi fondamentali della tradizione scozzese durante queste feste popolari sono la cornamusa (bagpipe).E' tuttora protagonista durante le parate militari , ma serva soprattutto ad accompagnare canti e danze popolari. E i  suoi suonatori naturalmente indossano il tradizionale gonnellino (kilt) di tartan di lana che ne individua l'appartenenza ad un determinato gruppo o clan.Noi , turisti, in cerca di alloggio ci siamo proprio capitati in mezzo a tutto questo folclore, nel senso che per trovar da dormire abbiamo duvuto spingerci fino alla citta' di Nairn, a nord di Inverness perchè tutti i B&B erano al completo. Naturalmente anche questa città ha i suoi giochi estivi chiamati Nairnhighlandgames .Ci accontentiamo....si fa per dire , ormai stremati dalla stanchezza della giornata e anche molto affamati di un hotel della catena Best Western : Windsor hotel.

Ecco alcune immagini della zona che abbiamo attraversato