Sabato 10 Dicembre.
La giornata leggermente velata inizia con la solita abbondante colazione in albergo.
Prendiamo il tram appena fuori dell’albergo per raggiungere in pochi minuti Malostranskà ai piedi del Castello di Praga, e saliamo le gradinate, ma dalla parte opposta da cui eravamo entrati la sera precedente.
Buona parte della giornata la trascorriamo proprio tra le mura del castello. Ci dividiamo in due gruppi per ritrovarci verso mezzogiorno al cambio della guardia.
Il primo gruppo entra in quella che per un periodo fu la casa di Franz Kafka nella zona chiamata Vicolo d’oro. Gli altri compreso, il sottoscritto proseguono fino all’estremità opposta visitando la meravigliosa Piazza di Loreto con la sua chiesa e la sala del tesoro blindata….che conserva il Sole di Praga, un ostensorio d’oro con oltre 6000 diamanti incastonati.

Per entrare a visitare la cattedrale di San Vito la fila di persone che aspettano il proprio turno è impressionante. Decidiamo quindi scendere in un bar sottostante per un break con cioccolata calda e apple pie.
Più tardi infatti,mentre gli altri rimanevano al bar , sono riuscito ad entrare e scattare le fotografie che mi interessava avere delle tre ampie navate che compongono la chiesa gotica.

Il pomeriggio lo dedichiamo ancora agli acquisti tra le bancarelle presenti prima sul Ponte Carlo che attraversiamo ancora una volta , poi nella piazza vecchia anche per rivedere ancora una volta le marionette dell’orologio astronomico allo scoccare dell’ora .

Come ultima sera della nostra permanenza a Praga decidiamo di andar a mangiare in un buon locale che avevamo visto la sera precedente così che Leo passa a prenotare la cena per tutti.
La carne servita in modo eccellente e accompagnata da un buon vino rosso ci fa passare un ultima bellissima serata .

Alcuni dopo tornano in albergo , altri si avventurano ,con scarso successo in una discoteca a sei piani nei pressi del famoso Ponte .
Sconsiglio vivamente a chiunque di entrare in quel posto pur avendo pagato solo 4 Euro…..